Dopo 25 anni le Lancia si riprendono Chivasso

Era il 2 Luglio 1992 quando FIAT, in accordo con in sindacati, decise di mettere fine alla storia dello stabilimento Lancia di Chivasso. Un accordo sofferto che riguardava 3.750 operai e 430 impiegati: sulla carta tutti i lavoratori espulsi da Chivasso e dagli uffici avrebbero dovuto trovare una sistemazione entro il triennio all’interno delle società del gruppo torinese. Cosa sia successo dopo è storia, a Chivasso oggi c’è un polo industriale di diverse realtà e Lancia è diventata il fantasma della sua stessa grande storia.

 

Della situazione dello stabilimento di Borgo San Paolo vi abbiamo parlato nel nostro video Lancia Anno Zero  ormai diventato un non luogo nell’attesa di essere riconvertito a zona residenziale e commerciale. Chivasso diventa un polo industriale quando Il 20 dicembre 1959, il Ministro degli Affari esteri Giuseppe Pella pose la prima pietra del nuovo grande stabilimento di 1.120.000 mq.

I modelli Lancia prodotti a Chivasso:
  • 1963 – 1969 Lancia Flaminia
  • 1963 – 1970 Lancia Flavia
  • 1963 – 1976 Lancia Fulvia
  • 1972 – 1984 Lancia Beta
  • 1976 – 1984 Lancia Gamma
  • 1980 – 1994 Lancia Delta
  • 1982 – 1989 Lancia Prisma
  • 1989 – 1993 Lancia Dedra
  • 1997 – 2001 Lancia K Coupé (Maggiora)
E se riportassimo a casa il mito?

Vi abbiamo già parlato di un evento che si terrà a Chivasso l’11 giugno dedicato alla Lancia Delta. Un evento che ha un sapore particolare in un momento in cui quel marchio che ha fatto la storia sta per essere accantonato. Non è quindi un raduno come un altro, perché Chivasso come Borgo San Paolo a Torino rappresenta per gli appassionati del marchio Lancia molto di più che uno stabilimento industriale. Sono luoghi in cui sono state prodotte automobili ormai diventate vere e proprie icone riconosciute in tutto il mondo.

L’associazione Indipendent Cars al grido  “Riportiamo a casa il mito“ vuole appunto riappropriarsi, almeno simbolicamente di quei luoghi. L’ evento” spiega il Vicepresidente di Indipendent Cars Vittorio Bevilacqua è stato ideato pensando al trentesimo compleanno della produzione della Lancia DELTA nello stabilimento di Chivasso. ” Lo dedichiamo – continua Bevilacqua – a Chivasso e a tutti in Chivassesi che hanno lavorato presso lo Stabilimento Lancia dagli anni ’60 agli anni ’90.” “Grazie al Comune di Chivasso – spiega Francesco Salemi – abbiamo ottenuto L’ intera Piazza d’ armi, in centro a Chivasso, per il ritrovo delle Delta che saranno esposte al pubblico. Il programma della giornata sarà molto intenso e fitto di emozioni”. A seguito della registrazione a Chivasso dei drivers e degli equipaggi si partirà per un giro tra le colline limitrofe, facendo tappa nel Comune di Castagneto Po (473 m s.l.m.) e pranzando a San Genesio, famoso per la Neoromanica Chiesa omonima costruita tra L’ XI E IL XII SECOLO. La parte più emozionante, pero, che si riserva a tutti gli appassionati Delta sarà quella dell’ ingresso all’ interno delle mura dell’ ex stabilimento Lancia, dove i drivers potranno percorrere i viali di prova delle auto dell’ impianto principale. Con questi presupposti il successo è garantito.

Vittorio Bevilacqua per mettere a punto i dettagli del raduno, in un recente sopralluogo nell’ex cattedrale Lancia, ha avuto la possibilità di aggirarsi tra gli edifici che una volta ospitavano carrozzerie e uffici trovando questa reliquia sopravvissuta a 25 anni dalla chiusura della fabbrica, noi vogliamo condividerla con voi:

Vi invitiamo a visitare la pagina Facebook ufficiale di Independent Cars Italia e quella dell’evento per scaricare e compilare il modulo di iscrizione e ricevere tutte le informazioni del caso.

IL PROGRAMMA        NOTE

IL MODULO DI ISCRIZIONE

Articolo precedente
La Delta si riprende Chivasso
Articolo successivo
Pier Ugo Gobbato, la “mia” Stratos

Related Posts

La Delta si riprende Chivasso

commentNessun commento
Ci sono tanti eventi dedicati e organizzati dagli appassionati di Lancia, ognuno di essi ha una caratteristica che li distingue l’uno dall’altro: raduni di modelli, incontri che hanno come protagonisti personaggi della storia del marchio evocativi di un’epoca chiaramente terminata…

Andrea Bonamore e il sogno di una nuova Lancia

comment10 Commenti
    Iniziamo dall’inizio, presentiamoci: Sono Andrea Bonamore, ho 28 anni e studio Ingegneria edile-architettura alla Sapienza di Roma. Gestisco la pagina Facebook “I Love Lancia”, dedicata a questo prestigioso marchio. Come nasce la tua passione per il design? Mi…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.

Dopo 25 anni le Lancia si riprendono Chivasso

Era il 2 Luglio 1992 quando FIAT, in accordo con in sindacati, decise di mettere fine alla storia dello stabilimento Lancia di Chivasso. Un accordo sofferto che riguardava 3.750 operai e 430 impiegati: sulla carta tutti i lavoratori espulsi da Chivasso e dagli uffici avrebbero dovuto trovare una sistemazione entro il triennio all’interno delle società del gruppo torinese. Cosa sia successo dopo è storia, a Chivasso oggi c’è un polo industriale di diverse realtà e Lancia è diventata il fantasma della sua stessa grande storia.

 

Della situazione dello stabilimento di Borgo San Paolo vi abbiamo parlato nel nostro video Lancia Anno Zero  ormai diventato un non luogo nell’attesa di essere riconvertito a zona residenziale e commerciale. Chivasso diventa un polo industriale quando Il 20 dicembre 1959, il Ministro degli Affari esteri Giuseppe Pella pose la prima pietra del nuovo grande stabilimento di 1.120.000 mq.

I modelli Lancia prodotti a Chivasso:
  • 1963 – 1969 Lancia Flaminia
  • 1963 – 1970 Lancia Flavia
  • 1963 – 1976 Lancia Fulvia
  • 1972 – 1984 Lancia Beta
  • 1976 – 1984 Lancia Gamma
  • 1980 – 1994 Lancia Delta
  • 1982 – 1989 Lancia Prisma
  • 1989 – 1993 Lancia Dedra
  • 1997 – 2001 Lancia K Coupé (Maggiora)
E se riportassimo a casa il mito?

Vi abbiamo già parlato di un evento che si terrà a Chivasso l’11 giugno dedicato alla Lancia Delta. Un evento che ha un sapore particolare in un momento in cui quel marchio che ha fatto la storia sta per essere accantonato. Non è quindi un raduno come un altro, perché Chivasso come Borgo San Paolo a Torino rappresenta per gli appassionati del marchio Lancia molto di più che uno stabilimento industriale. Sono luoghi in cui sono state prodotte automobili ormai diventate vere e proprie icone riconosciute in tutto il mondo.

L’associazione Indipendent Cars al grido  “Riportiamo a casa il mito“ vuole appunto riappropriarsi, almeno simbolicamente di quei luoghi. L’ evento” spiega il Vicepresidente di Indipendent Cars Vittorio Bevilacqua è stato ideato pensando al trentesimo compleanno della produzione della Lancia DELTA nello stabilimento di Chivasso. ” Lo dedichiamo – continua Bevilacqua – a Chivasso e a tutti in Chivassesi che hanno lavorato presso lo Stabilimento Lancia dagli anni ’60 agli anni ’90.” “Grazie al Comune di Chivasso – spiega Francesco Salemi – abbiamo ottenuto L’ intera Piazza d’ armi, in centro a Chivasso, per il ritrovo delle Delta che saranno esposte al pubblico. Il programma della giornata sarà molto intenso e fitto di emozioni”. A seguito della registrazione a Chivasso dei drivers e degli equipaggi si partirà per un giro tra le colline limitrofe, facendo tappa nel Comune di Castagneto Po (473 m s.l.m.) e pranzando a San Genesio, famoso per la Neoromanica Chiesa omonima costruita tra L’ XI E IL XII SECOLO. La parte più emozionante, pero, che si riserva a tutti gli appassionati Delta sarà quella dell’ ingresso all’ interno delle mura dell’ ex stabilimento Lancia, dove i drivers potranno percorrere i viali di prova delle auto dell’ impianto principale. Con questi presupposti il successo è garantito.

Vittorio Bevilacqua per mettere a punto i dettagli del raduno, in un recente sopralluogo nell’ex cattedrale Lancia, ha avuto la possibilità di aggirarsi tra gli edifici che una volta ospitavano carrozzerie e uffici trovando questa reliquia sopravvissuta a 25 anni dalla chiusura della fabbrica, noi vogliamo condividerla con voi:

Vi invitiamo a visitare la pagina Facebook ufficiale di Independent Cars Italia e quella dell’evento per scaricare e compilare il modulo di iscrizione e ricevere tutte le informazioni del caso.

IL PROGRAMMA        NOTE

IL MODULO DI ISCRIZIONE

Articolo precedente
La Delta si riprende Chivasso
Articolo successivo
Pier Ugo Gobbato, la “mia” Stratos

Related Posts

Voci di corridoio: torna la Delta integrale?

comment3 Commenti
Sappiamo bene che il piano industriale 2018 di FCA ha ambiziosamente, forse troppo a detta di alcuni commentatori, posto obiettivi di vendita davvero importanti per brand come Alfa Romeo, Jeep e Maserati dimenticando completamente, il marchio Lancia, casa automobilistica che ha segnato la storia del mondo delle quattro ruote che per…

Fix It Again….Sergio

comment1 Commento
Il gruppo FCA ha alla fine patteggiato con la National Highway Traffic Safety Administration, l’ente americano che si occupa della sicurezza, impegnandosi a versare 90 milioni di dollari e investirne successivi 20 milioni in “azioni migliorative a beneficio del settore e dei…

LANCIA come AUTOBIANCHI 1994-2018

comment8 Commenti
CRONISTORIA DI 20 ANNI DI SCELTE SBAGLIATE Eh si, anche se il paragone a livello di storia e di modelli é improponibile, una ventina d’ anni dopo la scomparsa dell’ AUTOBIANCHI, sembra che la nostra gloriosa LANCIA debba fare la…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.