Comprare o non comprare un auto d’epoca

Un nuovo progetto di SaveLancia: l’esperto di motori Raffaele Terlizzi, ex Responsabile della Collezione Lancia a Torino, risponderà ad una richiesta di un nostro lettore interessato ad acquistare una Lancia Ardea del 1949. Comprare o non comprare? Converrà a prezzo proposto l’acquisto dell’auto? scopritelo con noi.

Articolo precedente
LanciaGarage: la prima Puntata
Articolo successivo
Nuova Ypsilon: si farà?

Related Posts

Lancia Aprilia regina delle Dolomiti 2019

commentNessun commento
http://www.savelancia.it/wp-content/uploads/2019/03/4_WINTERACE_2019-tg-altoadige.mp4 Una Lancia Aprilia del 1937 si è aggiudicata il podio della WinteRace 2019, settima edizione della Superclassica AciSport organizzata da Alte Sfere, due tappe che hanno portato fra le Dolomiti una carovana di sessanta vetture storiche costruite entro il 1976. Bissa…
25 aprile 1945

il 25 aprile 1945 nella fabbrica Lancia

commentNessun commento
Il racconto del 25 Aprile 1945 nello stabilimento Lancia di Borgo San Paolo a Torino, una pagina di storia e di lotta degli operai per la libertà contro il nazifascismo.     Tra gli operai della , il malcontento nei…

Lancia all’Auto e Moto d’Epoca 2016

comment1 Commento
È il primo salone automobilistico in Italia e il più grande mercato Classic d’Europa. “Eppure, Auto e Moto d’Epoca non è un salone dell’auto. È il salone della passione – dice l’organizzatore Mario Carlo Baccaglini – dove i modelli che…

1 Commento. Nuovo commento

  • Fine 1939 : arriva l’Ardea , l’auto vestita e calzata per la donna. Dalla simpatica linea “a uovo” , come la sorella Aprilia , é femminile in tutto : corta, maneggevole, pratica , facile da guidare e pure ben rifinita. La meccanica é d’avanguardia : motore frizione e cambio sull’anteriore, 4 cil.Vu stretto di 903 cc. , teste emisferiche , valvole e albero a camme in testa, sospensioni indipendenti a cannocchiale davanti e ponte rigido dietro, 4 freni a tamburo. Il peso di soli 800 Kg, insieme alla novità del cambio a 5 rapporti consente ottime riprese e accelerazioni , mentre il basso CX=0,38 spinge a velocità di quasi 110 Km/h. Nel decennio ’40-’50 è un chiaro esempio di innovazione tecnologica, come ormai Lancia ci aveva abituato da più lustri. (Da Auto Italiana Ed. Domus)…….

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.