Il trionfo del Rally di Montecarlo 1972 nel ricordo di chi l’ha vissuto da protagonista

fonte: Motori24 Il 28 gennaio 2015 cade il 43esimo anniversario di una delle più grandi vittorie italiane nella storia dell’automobilismo: il Rally di Montecarlo del 1972. Sandro Munari e Mario Mannucci, con la Fulvia HF numero 14, trionfarono contro ogni ragionevole pronostico. E scrissero una pagina indelebile nel grande libro di questo sport. Proprio oggi ho ricevuto, e pubblico volentieri, una lettera scritta da chi, a quel Montecarlo, è stato presente con un ruolo da protagonista. P.S. Questo articolo è dedicato a tutti quelli che pensano che le auto abbiano un’anima. Ma soprattutto a tutti quelli che, sbagliando, non lo credono possibile. sandro munari e mario mannucciCarissimi Sandro e Mario, scrivo a tutti e due insieme pur sapendo che Mario ci ha purtroppo lasciati da qualche tempo. Siete sempre stati i miei ragazzi e lo siete ancora: per me è impossibile dividervi, anche in una semplice lettera come questa. Ricordo come fosse oggi il 28 gennaio di 43 anni fa: una giornata trionfale che chiudeva una settimana di corsa entrata nella storia. Eravamo partiti da Almeria senza che nessuno ci degnasse di uno sguardo: tutti erano concentrati sulle Porsche, con i loro dirompenti motori da quasi 300 cavalli, e soprattutto sui francesi padroni di casa, con una pattuglia di Alpine destinate senza discussione al successo finale. Leggi l’articolo completo fonte: Motori24
Articolo precedente
Auto storiche: torna il “bollo” per le auto tra i 20 e i 30 anni
Articolo successivo
savelancia.it goes to Finland

Related Posts

Lancia Delta Evoluzione Gt. Il punto sul progetto.

commentNessun commento
Sta facendo emozionare noi tutti, e tutti i gli appassionati del marchio Lancia, la voce che circola sul web che vede il progetto di dar vita al concept ideato da Angelo Granata, emiliano di origine, grande esperto di designer, informatica e…

1 Commento. Nuovo commento

  • Avatar
    Adriano Monaco
    14 Agosto 2016 17:44

    Io c’ero con Giampiero Giibelli e Walter Franco addetti al “vettovagliamento” dei piloti Munari/Ballestrieri/Barbasio.
    Un ricordo stupendo.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.

Il trionfo del Rally di Montecarlo 1972 nel ricordo di chi l’ha vissuto da protagonista

fonte: Motori24 Il 28 gennaio 2015 cade il 43esimo anniversario di una delle più grandi vittorie italiane nella storia dell’automobilismo: il Rally di Montecarlo del 1972. Sandro Munari e Mario Mannucci, con la Fulvia HF numero 14, trionfarono contro ogni ragionevole pronostico. E scrissero una pagina indelebile nel grande libro di questo sport. Proprio oggi ho ricevuto, e pubblico volentieri, una lettera scritta da chi, a quel Montecarlo, è stato presente con un ruolo da protagonista. P.S. Questo articolo è dedicato a tutti quelli che pensano che le auto abbiano un’anima. Ma soprattutto a tutti quelli che, sbagliando, non lo credono possibile. sandro munari e mario mannucciCarissimi Sandro e Mario, scrivo a tutti e due insieme pur sapendo che Mario ci ha purtroppo lasciati da qualche tempo. Siete sempre stati i miei ragazzi e lo siete ancora: per me è impossibile dividervi, anche in una semplice lettera come questa. Ricordo come fosse oggi il 28 gennaio di 43 anni fa: una giornata trionfale che chiudeva una settimana di corsa entrata nella storia. Eravamo partiti da Almeria senza che nessuno ci degnasse di uno sguardo: tutti erano concentrati sulle Porsche, con i loro dirompenti motori da quasi 300 cavalli, e soprattutto sui francesi padroni di casa, con una pattuglia di Alpine destinate senza discussione al successo finale. Leggi l’articolo completo fonte: Motori24
Articolo precedente
Auto storiche: torna il “bollo” per le auto tra i 20 e i 30 anni
Articolo successivo
savelancia.it goes to Finland

Related Posts

Il fascino che resiste tra cinema e musica

commentNessun commento
Se ai piani alti di FCA continua il lento piano di disimpegno nei confronti di Lancia, non sembra placarsi l’attenzione per questo marchio tra gli artisti sempre pronti ad utilizzare dei pregiati pezzi della sua storia: prova che l’appeal di questa…

La “vecchia scuola” ha ancora molto da insegnare.

comment2 Commenti
Iniziamo a raccontare le vostre storie che abbiamo raccolto in questi mesi: il progetto SaveLancia è anche questo. Vuoi raccontarti anche tu? Condividere i tuoi ricordi? Scrivici: web@savelancia.it Mi chiamo Matteo Vezzosi e sono nato il 4 dicembre del 1977 in…

Il saluto di Sandro Munari

comment4 Commenti
“Amici Lancisti, tenete duro. Siate Lancisti come sempre, bisogna incoraggiare altre persone a sostenere questo marchio che è molto importante per il mondo dell’automobilismo. Con la vostra passione ci sarà un seguito. Sicuramente.” Sandro Munari Sandro Munari, “il Drago”, è un…

1 Commento. Nuovo commento

  • Avatar
    Adriano Monaco
    14 Agosto 2016 17:44

    Io c’ero con Giampiero Giibelli e Walter Franco addetti al “vettovagliamento” dei piloti Munari/Ballestrieri/Barbasio.
    Un ricordo stupendo.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.