LANCIA ANNO ZERO

“LANCIA ANNO ZERO”, IL DOCUMENTARIO ALLA SCOPERTA DEL MITO LANCIA

Ispirato al grande cinema d’autore,  “Germania Anno Zero” di Rossellini, alla riscoperta del mito Lancia, la casa automobilistica italiana fondata nel 1906 da Vincenzo Lancia.
Lancia Anno Zero”, partendo dalle dichiarazioni di Marchionne in merito alla scomparsa del marchio Lancia per lo scarso appeal del brand sul mercato estero, porta a ripercorrere i successi di una storia imprenditoriale unica, tutta italiana, di primati sportivi ancora imbattuti e probabilmente inarrivabili, per non disperdere il patrimonio di un’eredità storica che il mondo ci invidia: quello di uno di marchi più prestigiosi della storia dell’automobilismo mondiale.
La storia di Lancia si intreccia indissolubilmente con Torino, gli anni della grande industria italiana, fino all’abbandono degli stabilimenti storici e ai recenti anni della crisi economica.
Lancia Anno Zero” è molto più di una semplice sequenza cronologica dei modelli che hanno fatto la storia dell’auto: è un atto di denuncia alla scelleratezza di chi non ha impedito di disperdere un patrimonio unico di conoscenza e bellezza, all’edilizia speculativa che potrebbe demolire i “santuari laici” che ancora, chissà fino a quando, difendono la memoria di ciò che è stato, come il grattacielo Lancia.
Ma “Lancia Anno Zero” è soprattutto un atto di speranza, quella che molti “lancisti”, appassionati e visionari, in tutto il mondo si augurano di poter trasmettere alla classe dirigente si potrebbe “macchiare” di una colpa imperdonabile: la scomparsa di una storia imprenditoriale che eguali non ha, se non nel mito di Enzo Ferrari.
Menu