10 anni di SaveLancia

Esattamente dieci anni fa per Lancia si apriva la fase più difficile della sua storia, prima con l’operazione fallita di fusione con Chrysler e dopo poco con la decisione di lasciar morire lentamente il marchio.

Decidemmo quindi di raccogliere quanti tra gli appassionati del marchio volessero manifestare tutto il dissenso per quella scelta, e l’abbiamo fatto non solo con l’arma della polemica ma con la volontà di raccontare quella storia per dimostrare quanto l’eccellenza del marchio fondato nel 1906 da Vincenzo Lancia fosse ancora capace di generare interesse e curiosità anche tra quanti, per ragioni anagrafiche, avevano conosciuto il marchio solo per la ypsilon.

Su i social siamo 𝗱𝗶𝘃𝗲𝗻𝘁𝗮𝘁𝗶 quasi duecentomila  𝗮 𝘃𝗼𝗹𝗲𝗿 𝗰𝗼𝗻𝗱𝗶𝘃𝗶𝗱𝗲𝗿𝗲 𝘂𝗻 𝗺𝗲𝘀𝘀𝗮𝗴𝗴𝗶𝗼: Lancia va salvata mentre tutto intorno a noi sembrava spingere nella direzione contraria. Oggi grazie ad un cambio di prospettive il nuovo gruppo Stellantis ha deciso di investire su un “rinascimento” Lancia e a noi questo già appare come il regalo più bello e meritato dopo dieci anni di traversata nel deserto.

Il 28 Novembre a Torino, durante un evento ufficiale, verranno comunicate novità sui tre nuovi modelli che vedremo nelle concessionarie entro il 2028. Non consideriamo ancora il marchio Lancia “salvato” perché la strada è ancora lunga e non abbiamo mai creduto ai proclami, considerato che la storia di salvataggi di marchi automobilistici è spesso naufragata nello scontro tra l’eccessivo ottimismo del marketing e la mancanza di investimenti reali. Il mondo dell’auto è cambiato, noi siamo cambiati, non siamo tra quelli che vogliono essere aggrappati ad un passato ormai alle spalle. Questo tentativo di “rinascita” va incoraggiato con la speranza che la nuova Lancia sia capace di ritrovare, nel suo dna, linfa per non realizzare solo prodotti altrui travestiti da Lancia. Ora si apre una nuova fase e oltre a continuare a essere spazio di condivisione di storie, di curiosità vogliamo essere ascoltati vista l’ampia platea di appassionati che condivide la nostra missione.

𝗕𝘂𝗼𝗻 𝗹𝗮𝘃𝗼𝗿𝗼 𝗾𝘂𝗶𝗻𝗱𝗶 𝗮 𝗟𝘂𝗰𝗮 𝗡𝗮𝗽𝗼𝗹𝗶𝘁𝗮𝗻𝗼 (𝗖𝗘𝗢 𝗱𝗶 𝗟𝗮𝗻𝗰𝗶𝗮) 𝗲 𝗮𝗹 𝘀𝘂𝗼 𝘀𝘁𝗮𝗳𝗳, 𝘀𝗮𝗿𝗲𝗺𝗼 𝗱𝗶 𝘀𝘂𝗽𝗽𝗼𝗿𝘁𝗼 𝗺𝗮 𝗰𝗲𝗿𝗰𝗵𝗲𝗿𝗲𝗺𝗼 𝘀𝗲𝗺𝗽𝗿𝗲 𝗱𝗶 𝗲𝘀𝘀𝗲𝗿𝗲 𝘂𝗻 𝗹𝘂𝗼𝗴𝗼 𝗱𝗶 𝘀𝘁𝗶𝗺𝗼𝗹𝗼 𝗲 𝗰𝗿𝗶𝘁𝗶𝗰𝗮 𝘀𝗲 𝗻𝗲𝗰𝗲𝘀𝘀𝗮𝗿𝗶𝗼. 𝗡𝗼𝗻 𝗱𝗲𝗹𝘂𝗱𝗲𝘁𝗲 𝗹𝗲 𝗻𝗼𝘀𝘁𝗿𝗲 𝗮𝘀𝗽𝗲𝘁𝘁𝗮𝘁𝗶𝘃𝗲!

Ma come tutti i traguardi importanti è necessario ringraziare voi per la passione con cui ci avete seguito in questi anni; grazie alla preziosa e generosa collaborazione di Raffaele Terlizzi e a tutti quelli che hanno scritto e partecipato in questi dieci anni e chissà se grazie a tutti noi visionari ci sarà un piccolissimo granello di merito se per Lancia ci sarà un futuro. 
Grazie!

I ragazzi dei Rally

Commenti Recenti

Categorie di articoli

Articolo precedente
La Regina Elisabetta e la sua visita a Palermo
Articolo successivo
Ardea. Una storia d’amore

Related Posts

Lancia Design Day

commentNessun commento
Nuovo logo e presentazione di un concept di stile per i prossimi modelli. Con l’uscita di scena della Delta nel 2014 il marchio Lancia è sopravvissuto grazie alle ragguardevoli vendite della piccola Ypsilon che nonostante l’età non più giovanissima, fu…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.