Lancia Garage: lo scrigno dei sogni

La grandezza di un marchio come Lancia è stata conquistata negli anni anche grazie alla passione di tanti meccanici che hanno saputo custodire, riparare e preservare le nostre auto. Una passione che, soprattutto negli anni passati, aveva il sapore del sacrificio e dello studio in mancanza di della componente elettronica che sempre di più ha sostituito la formazione personale nel lavoro di officina.

In questa puntata speciale di LanciaGarage, Raffaele Terlizzi ha incontrato Danilo Della Giovampaola un meccanico che sin da giovanissimo, attratto dalle auto e motori, non ha mai smesso di nutrire la sua passione per Lancia, costruendo un archivio di libri, oggettistica e pezzi che potrebbero fare invidia a qualsiasi collezionista. Uno “Scrigno dei sogni” in cui è possibile rileggere la storia del marchio torinese dai primi anni del novecento sino ai giorni nostri. Attraverso questo scrigno, e i suoi oggetti, faremo un viaggio alla scoperta di quello che è stato e di soprattutto di cosa è diventato il mondo dell’auto di questi anni.

Chi ha avuto la possibilità e la fortuna di vedere al lavoro su una Lancia, meccanici con tali caratteristiche, ha avuto anche l’opportunità di conoscere meglio le raffinatezze costruttive di queste automobili e, di conseguenza, apprezzarne il valore.

 

 

Articolo precedente
I Meccanici Lancia. Video
Articolo successivo
Il ritorno in vita di una Lancia LC2. VIDEO

Related Posts

La Delta si riprende Chivasso

commentNessun commento
Ci sono tanti eventi dedicati e organizzati dagli appassionati di Lancia, ognuno di essi ha una caratteristica che li distingue l’uno dall’altro: raduni di modelli, incontri che hanno come protagonisti personaggi della storia del marchio evocativi di un’epoca chiaramente terminata…

Una giornata di studi da non perdere

comment2 Commenti
Una giornata dedicata al motore 4V stretto Lancia. La sua genesi e la sua evoluzione storica, tecnica, industriale e sportiva. Il motore della tradizione Lancia. Dalla Lambda alla Fulvia passando attraverso Artena, Augusta, Aprilia, Ardea, Appia. Una giornata da non…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

keyboard_arrow_up